Menu

In attesa di linee guida regionali...

Immagine della notizia

Carissimi genitori,

in questi giorni su diversi fronti - sia a livello nazionale che a livello regionale - sembra che si stia iniziando a porre attenzione al sistema integrato di educazione relativo al mondo 0/6 e che riguarda quindi i bambini dell’asilo nido e della scuola dell’infanzia.

Ad ora l’unico stralcio di documento ufficiale a cui possiamo attenerci è quello che trovate in allegato, estrapolato dal “Piano scuola 2020-2021” ed emanato dal Ministero dell’Istruzione a fine giugno. Su questo stiamo lavorando costantemente per ipotizzare delle soluzioni che possano, in qualche modo, dare la possibilità a tutti i bambini di poter cominciare o ricominciare il loro percorso educativo all’interno della nostra struttura.

Tante sono le incognite, numerose le perplessità e le incertezze alle quali questo documento non da, purtroppo, risposte. Siamo infatti tutti, noi come del resto tutte le scuole, in attesa di linee guida regionali che entrino più nello specifico delle singole realtà (compresa la nostra) e che dovranno fare i conti con gli spazi che verranno chiesti di mettere a disposizione di ogni singolo gruppo di bambini, delle risorse necessarie per rispondere alle indicazioni che verranno imposte e che potrebbero riferirsi al un numero ridotto di bambini, oppure ad un gruppo stabile con la presenza costante della stessa figura educativa, oppure ad un numero di metri quadrati per ogni singolo bambino…

Seppur tante siano le incognite, ci stiamo muovendo facendo diverse ipotesi per essere pronti, quando le indicazioni regionali verranno emanate, a darvi delle informazioni chiare e dettagliate sulla riapertura, sul calendario scolastico, sulle modalità d’ingresso e di uscita che, presumibilmente, saranno scaglionate e dilatate nel tempo, per evitare assembramenti e che richiederanno un orario diversificato da gruppo a gruppo. I servizi di anticipo e di posticipo, richiesti da alcune famiglie, potrebbero essere un serio problema se la richiesta a livello regionale sarà quella di mantenere per tutto il tempo scuola un gruppo stabile di bambini che deve rimanere per tutto il tempo con la stessa figura educativa. Il personale educativo non può, contrattualmente, fare più di 7 ore al giorno, quindi anche il gruppo di bambini affidato a ciascuna figura educativa non potrà stare a scuola oltre quel tempo. Anche per questa criticità, però, stiamo facendo delle ipotesi, nella speranza, che le linee guida che verranno emanate, speriamo al più presto, possano essere in sintonia con le nostre possibili soluzioni. Il nostro pensiero è costantemente in moto e rivolto a tutti i vostri bambini, nessuno escluso, a tutto il personale dipendente, a tutta la comunità educante.

Impossibile al momento darvi delle informazioni, senza linee guida specifiche. Il rischio potrebbe essere quello di dover smentire quanto proposto. I tempi sono davvero stretti per tutti, per voi famiglie ma anche per noi scuola. Non ci resta che aspettare, anche se questa attesa sta diventando pesante per tutti.

Nella speranza, presto, di avere indicazioni chiare per la ripartenza, auguro a tutti una buona estate.

                                                                                                                 La coordinatrice didattica Clara Lecchi

Scarica allegato

Iscrizione newsletter

Iscriviti per ricevere notizie aggiornate

Iscriviti alla nostra Newsletter, ti terremo aggiornati sugli eventi, sui nuovi progetti e sulle evoluzioni di tutti i nostri servizi.

News scuola dell'infanzia

News asilo nido